Sei qui: Home > Umbria > Luoghi E Paesaggi
Planet Home Agenzia Immobiliare ad Amelia Terni Umbria

GUBBIO:

Posta nella zona nord-orientale dell’Umbria, Gubbio è adagiata sulle pendici del monte Ingino da dove domina una fertile conca pianeggiante. La città dei Ceri (scelti come simbolo della Regione Umbria) è uno dei centri più importanti dell’Umbria ed è meta di un attento turismo d’arte.

Tre buoni motivi per visitare Gubbio:

  • Palazzo dei Consoli
  • Basilica di Sant'Ubaldo
  • Corsa dei Ceri

TODI:

Situata nella parte centro-meridionale dell’Umbria, Todi è una splendida città d’arte che sorge sull’alto di un colle dal quale domina la Media Valle del Tevere.
Per la ricchezza del suo patrimonio storico, artistico ed architettonico è una delle mete turistiche più apprezzate della regione.

Tre buoni motivi per visitare Todi:

  • Tempio di Santa Maria della Consolazione
  • Tempio di San Fortunato
  • Piazza del Popolo

PERUGIA:

Capoluogo di Regione, Perugia è un’antica città situata nell’area centro-settentrionale dell’Umbria. Il centro storico sorge sugli alti colli che fiancheggiano la riva destra del Tevere.
Città d’arte tra le più visitate, centro multietnico e multiculturale con due sedi universitarie, Perugia riassume le molteplici caratteristiche della Regione: cultura, arte, storia, religione, artigianato, ambiente ed enogastronomia.

Tre buoni motivi per visitare Perugia:

  • Palazzo dei Priori
  • Fontana Maggiore
  • Galleria Nazionale dell’Umbria

ASSISI:

Situata nella parte centro-orientale dell’Umbria, Assisi è adagiata sulle pendici del Monte Subasio da dove domina la pianura solcata dai fiumi Topino e Chiascio, affluenti del Tevere.
La città, che ha dato i natali a san Francesco e santa Chiara, si è imposta all’attenzione mondiale come centro universale del messaggio francescano di pace e fratellanza.
Costruita con la tipica “pietra rosata” del Subasio, Assisi vive e fa vivere a tutti i visitatori l’atmosfera di profonda spiritualità dei luoghi che la storia e la fede dei suoi Santi rendono unici nel mondo.

Tre buoni motivi per visitare Assisi:

  • Basilica di San Francesco
  • Eremo delle Carceri
  • Basilica di Santa Maria degli Angeli

LAGO TRASIMENO:

L’area del Trasimeno si presenta come un anfiteatro collinare che incornicia l’estesa e quasi circolare superficie del lago, eccetto che sulla costa occidentale, dove sfuma in una fascia pianeggiante aperta verso la Valdichiana toscana.

ORVIETO:

A sud-ovest dell’Umbria, Orvieto è una spettacolare città di origine etrusca che si innalza su un’imponente rupe di tufo a dominio dell’ampia valle del fiume Paglia.
La città, che dispone di un ricco patrimonio artistico e culturale, porta con sé la magia e la forza di tremila anni di storia visibili nella struttura urbanistica medievale rimasta inalterata nel tempo.

Tre buoni motivi per visitare Orvieto:

  • Duomo
    Museo Archeologico Nazionale
    Orvieto sotterranea

NORCIA:

Norcia è situata sulle pendici dei monti Sibillini. Patria di San Benedetto, alla profonda spiritualità benedettina unisce il fascino della natura, le meraviglie dell’arte e la genuinità della gastronomia. Per il notevole patrimonio ambientale, culturale ed artistico fa parte del club de “I Borghi più Belli d’Italia”.
Tre buoni motivi per visitare Norcia:
Basilica di San Benedetto
Piano Grande di Castelluccio di Norcia
Parco Nazionale dei Monti Sibillini

CASCIA:

Situata nella parte sud-orientale dell’Umbria, Cascia sorge nella zona più montuosa della regione, vicino al Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Adagiata sul colle S. Agostino, è circondata da superbi rilievi che scendono fino al fiume Corno, affluente del Nera.
Città natale di Santa Rita, è uno dei principali centri spirituali dell’Umbria e meta di frequenti pellegrinaggi da tutto il mondo.

Tre buoni motivi per visitare Cascia:

  • Basilica e monastero di Santa Rita
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Sant'Antonio Abate

SPOLETO:

Situata nell’area sud-orientale dell’Umbria, Spoleto è tra le più affascinanti città d’arte della regione. Per la ricchezza della sua storia, la varietà dei suoi beni culturali e l’importanza dei suoi eventi artistici è tra le mete turistiche più apprezzate dai visitatori.

Tre buoni motivi per visitare Spoleto:

  • Duomo
  • Chiesa di San Pietro
  • Ponte delle Torri

CASCATA DELLE MARMORE:

Con un salto complessivo di 165 metri è la cascata più alta d'Europa.

NARNI:

Situata nella parte meridionale dell’Umbria, Narni è una splendida città ricca di storia arroccata su uno sperone di roccia calcarea che domina il fiume Nera. Considerata il centro geografico d'Italia, in superficie conserva un ricchissimo patrimonio artistico accumulato in tremila anni di storia, e nel sottosuolo svela il passato di un’intera regione, dagli Etruschi al Medioevo, passando per i Romani.

Tre buoni motivi per visitare Narni:

  • Rocca albornoziana
  • Chiesa di San Domenico
  • Narni sotterranea

 

CITTA DELLA PIEVE:

Situata nella parte occidentale dell’Umbria, Città della Pieve è adagiata in una posizione panoramica su una collina a forma di altopiano che domina la circostante Valdichiana e il vicino lago Trasimeno. Città ricca di arte e di storia, è la patria di Pietro Vannucci detto il Perugino, uno dei maggiori pittori del Rinascimento italiano.

Tre buoni motivi per visitare città della Pieve:

  • Palazzo della Corgna
  • Chiesa di Santa Maria dei Bianchi
  • Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio

 

ENOGASTRONOMIA IN UMBRIA:

La cucina dell'Umbria si connota per una vocazione spiccatamente contadina, schietta e semplice, a base di materie prime ed ingredienti base di qualità tali da aver raggiunto una grande notorietà anche al di là dei confini regionali.

E' il caso del Tartufo nero di Norcia, considerato fra i più pregiati a livello internazionale e battuto a peso doro nelle aste che da sempre si accompagnano alla vendita di questa pregiata specie di fungo.

Pregiatissime leccornie sono il farro della Valnerina, utilizzato nelle minestre e anche in farina, e le lenticchie di Castelluccio, piccole, verdi e delicate.

I salumi di Norcia.

La città di Norcia conserva da molti secoli una profonda tradizione nella lavorazione delle carni per la produzione di prosciutti, salami ed ogni genere d’insaccato, da cui il termine “norcino”.

Ancora oggi ci sono vere e proprie boutique dell’insaccato, le "norcinerie", dove poter comprare ogni genere di leccornia.

L'Umbria produce, inoltre, un olio extravergine d'oliva di eccellenza assoluta: il marchio DOP Umbria ha cinque sottodominazioni: Colli Orvietani, Colli del Trasimeno, Colli Assisi-Spoleto, Colli Martani e Colli Amerini.

Dal punto di vista ampelografico la regione è ricca di specie autoctone oggetto anche di recenti valorizzazioni come il Grechetto, il Verdello e Ciliegiolo.

Prezioso il Torgiano Rosso Riserva DOCG, e l'austero Montefalco Sagrantino DOCG. L'Orvieto è sicuramente uno dei bianchi più famosi in Italia: ottimi per il dessert il Sagrantino passito, e l'Orvieto abboccato. Il Solleone è un vino liquoroso con personalità.

Fonti utilizzate:

Articoli correlati

Umbria



Iscriviti alla newsletter

Rimani in contatto con noi ricevi gli aggiornamenti di Planet Home.



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy